image-558

Contatti

Contatti

Associazione Radicali Cuneo Gianfranco Donadei

La nostra newsletter

Email: ​info@radicalicuneo.org

PEC: radicalicuneo@pec.it

Tel: 0171.502138

 

 

Email: ​info@radicalicuneo.org

PEC: radicalicuneo@pec.it

Tel: 0171.502138

 

 

Via XX Settembre 28, 12100 Cuneo

Codice fiscale: 96099610048

Ricevi i nostri comunicati stampa: clicca qui!

 

Informativa privacy - cookie policy

Grazie Presidente Draghi!

20-07-2022 22:14

Filippo Blengino

Blog di Filippo Blengino,

Grazie Presidente Draghi!

Ho sempre avuto un grande rispetto per le istituzioni democratiche, nate grazie a chi ha lottato strenuamente per l’affermazione della democrazia e de

draghi-zelensky-getty.jpeg

Ho sempre avuto un grande rispetto per le istituzioni democratiche, nate grazie a chi ha lottato strenuamente per l’affermazione della democrazia e dello Stato di diritto. Proprio in virtù di tale rispetto, oggi sono inorridito dalla maggioranza dei senatori che, dai banchi di quella che dovrebbe essere “l’aula dei saggi”, ha squallidamente fatto gli interessi del proprio orticello elettorale dimenticando le gravissime crisi che il nostro Paese sta affrontando.

In queste ore di rabbia e di tanta delusione per una classe politica che davanti al bene del Paese mette i propri egoismi, il mio pensiero va al treno che il 16 giugno scorso - con a bordo Draghi, Macron e Scholz - arrivò in Ucraina in sostegno ad un popolo che sta subendo una disumana guerra, voluta dal macellaio del Cremlino. In quel treno non c’erano solo tre leader: c’erano degli ideali di libertà, di democrazia, di politica seria fatta al servizio dei cittadini, di conoscenza, di lungimiranza, schierata a fianco degli aggrediti, in favore dei diritti umani. In quel treno c’erano gli ideali di Altiero Spinelli, Alcide Degasperi, di (mi consentirete) Marco Pannella.

Oggi, con un non voto al Senato, perdiamo uno dei migliori Presidenti del Consiglio che il nostro Paese abbia mai visto e, con lui, miliardi del PNRR. Il tutto durante una guerra, una pandemia, una crisi economica molto grave e con il rischio dell’esercizio provvisorio. Le elezioni in democrazia sono un qualcosa di sacrosanto, ci mancherebbe! Destabilizzare un Governo in nome del sondaggino del lunedì però non è politica, ma semplicemente il mercato delle vacche!

Davanti a tutto ciò, non rimarrò fermo. Per ciò che conta, io ci sarò, a fianco di quelle forze europeiste, atlantiste, liberali e democratiche che, con profondo senso e rispetto delle istituzioni e amore per il Paese sapranno proporre un’alternativa ai populismi, nazionalismi e sovranismi che minano all’integrità europea, alle nostre democrazie ed alle nostre libertà.

Ma prima, ancora una volta e con tanta sincerità: grazie Presidente Draghi!

www.radicalicuneo.org @ All Right Reserved 2022


facebook
instagram
twitter
youtube
Come creare un sito web con Flazio