image-558

Associazione Radicali Cuneo Gianfranco Donadei

Contatti

Contatti

Associazione Radicali Cuneo Gianfranco Donadei

Email: ​info@radicalicuneo.org

PEC: radicalicuneo@pec.it

Tel: 0171.502138

 

 

Email: ​info@radicalicuneo.org

PEC: radicalicuneo@pec.it

Tel: 0171.502138

 

 

Via XX Settembre 28, 12100 Cuneo

Codice fiscale: 96099610048

Ricevi i nostri comunicati stampa: clicca qui!

 

Informativa privacy - cookie policy

Sei proposte di legge per cambiare l'Italia

18-07-2023 16:24

Radicali Cuneo

Campagne,

Sei proposte di legge per cambiare l'Italia

Anche Radicali Cuneo è impegnata nella raccolta firme per sei proposte di legge di iniziativa popolare lanciata da Radicali Italiani. Le sei proposte

Anche Radicali Cuneo è impegnata nella raccolta firme per sei proposte di legge di iniziativa popolare lanciata da Radicali Italiani. Le sei proposte di legge riguardano tre macro temi: diritti, ambiente e economia. 

 

Puoi firmare:

ONLINE (con SPID o firma digitale) o ai BANCHETTI. Clicca QUI!

 

- All'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di CUNEO (sia residenti che non) dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12 (Via Santa Maria 1);

- All'Ufficio elettorale del Comune di FOSSANO (sia residenti che non) dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 (Via Roma 91).

- All'Ufficio elettorale del Comune di ALBA (sia residenti che non) dal martedì al venerdì  dalle 8.30 alle 12.30, il giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16,30 e il sabato dalle 8.30 alle 12.00 (Piazza Risorgimento 1). All'Ufficio elettorale del Comune di BRA (solo residenti) dal martedì al venerdì dalle 8.45 alle 12.45, il giovedì pomeriggio dalle 15.00 alle 16.00 (Via Barbacana 6).

 

whatsapp-image-2023-07-17-at-17.21.18.jpeg

SEI PROPOSTE DI LEGGE PER CAMBIARE L'ITALIA

 

1.  Suolo

Solleva l’Italia da terra!

Sulla tutela del suolo il nostro Paese è in grave ritardo rispetto agli standard europei. Gli effetti sono sotto gli occhi di tutti. Vogliamo che si riconosca l’importanza del suolo come risorsa: difendendolo dall’erosione e dalla contaminazione, contrastando il consumo di suolo, riutilizzando le aree edificate abbandonate e introducendo la compensazione ambientale.

 

2. Energia

Meno burocrazia per l’energia pulita!

L’energia è tra le materie a competenza concorrente tra Stato e Regioni. Da anni il nostro Paese soffre di veri e propri conflitti istituzionali in relazione alle infrastrutture energetiche, soprattutto per lo sviluppo delle energie rinnovabili.
Noi chiediamo di tagliare la burocrazia che rallenta le transizione energetica, facendo sì che l’energia sia una competenza esclusiva dello Stato.

 

3. Povertà

Per un reddito minimo di inserimento!

Un quarto della popolazione italiana è a rischio povertà o esclusione sociale a causa di diritti approssimativisalari bassi e contratti a termine.
Vogliamo contrastare questo Governo che vuole introdurre inaccettabili distinzioni tra chi merita e chi non merita di essere aiutato. Noi chiediamo di introdurre il Reddito Minimo di Inserimento, per garantire a tutti il diritto ad una vita dignitosa, fornendo l’aiuto economico e formativo necessario a uscire dalla condizione di povertà.

 

4. Debiti dello Stato

Una vera compensazione per le imprese!

Ad oggi il debito commerciale dello Stato nei confronti delle imprese supera i 60 miliardi di euro. Questo genera un grande problema di liquidità a tutto il sistema produttivo.
Noi chiediamo che i professionisti e le imprese che vantano un credito con lo Stato possano utilizzarlo per il pagamento di imposte e contributi o cederlo a un intermediario finanziario.

 

5. Sex work

Diritti al lavoro sessuale!

La legge attuale sul sex work ha ottenuto un unico risultato: prendere di mira le lavoratrici e i lavoratori del sesso e rendere le loro condizioni di vita meno sicure.
Noi chiediamo una piena decriminalizzazione del sex work. Rimuovendo tutti i divieti, le sanzioni e gli ostacoli normativi che si abbattono su un’intera categoria di persone e riconoscendo il lavoro sessuale come autonoma e legittima professione.

 

6. Aborto

Corpi liberi, libero aborto!

L’attuale legge 194 non garantisce un vero diritto all’aborto ma lo consente in determinati e specifici casi. Noi chiediamo un autonomo diritto di scelta e autodeterminazione, per far sì che la libertà riproduttiva non incontri più ostacoli morali e amministrativi e possa essere liberamente accessibile per chiunque decida di interrompere una gravidanza.

 

Scopri di più e attivati con noi QUI!

www.radicalicuneo.org @ All Right Reserved 2022


facebook
instagram
twitter
youtube
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder